Bienno e la valle dei magli

Bienno è situato in un ramo laterale della Val Camonica, chiamata Val Grigna dall’omonimo torrente. Un tempo da questo corso d’acqua era deviato un canale idrico, chiamato Vaso Re, che alimentava decine di fucine per la lavorazione del ferro: da qui nasce il nome di Valle dei magli.

Nascosta nel centro storico vi è la splendida chiesa di santa Maria Annunciata che contiene al suo interno non solo numerosi affreschi di stile tardo-gotico, ma anche un presbiterio interamente affrescato da Gerolamo Romanino al centro del quale vi è una pala d’altare del Fiammenghino.

Poco distante tra i vicoli medievali che scivolano tra volte e torri, si trova l’antico mulino, ancora attivo e azionato alla forza del Vaso Re. La sommità dell’abitato è invece coronata dalla chiesa parrocchiale dei santi Faustino e Giovita, riedificata nel Seicento secondo i gusti barocchi.

All’ingresso meridionale del paese è possibile visitare, su prenotazione la Fucina Museo e osservare i maestri artigiani nel lavoro di battitura del ferro.

  • Ticket: no (Sì Fucina Museo)
  • Giorno di chiusura: apertura con prenotazione
  • Tempo di visita: mezza giornata (fino a 3 h)
  • Percorso: leggere salite, pavimentato cittadino